Sostenibilità in DORMA
 Sostenibilità in DORMA
 Sostenibilità in DORMA
 Sostenibilità in DORMA
 Sostenibilità in DORMA

Sostenibilità in DORMA

Altre immagini:
  • Infrax West, Torhout, Belgium

    Infrax West, Torhout, Belgium
  • Aldo Leopold Legacy Center, Baraboo, USA

    Aldo Leopold Legacy Center, Baraboo, USA
  • European Investment Bank, City of Luxembourg

    European Investment Bank, City of Luxembourg
  • Infrax West, Torhout, Belgium

    Infrax West, Torhout, Belgium
  • Aldo Leopold Legacy Center, Baraboo, USA

    Aldo Leopold Legacy Center, Baraboo, USA

Il nostro impegno per un futuro sostenibile

Siamo impegnati nello sviluppo sostenibile come una delle nostre massime di business. L'obiettivo di DORMA è quello di garantire il risparmio energetico e la conservazione delle risorse di produzione, un alto rapporto di riciclo e la longevità dei nostri prodotti di qualità. Grazie ad una consulenza completa, prodotti innovativi e ad una capacità di servizio internazionale siamo in grado di dare un contributo significativo per l'efficienza energetica e per guidare risparmi derivati da concetti di edilizia sostenibile. Attraverso il nostro coinvolgimento in organizzazioni nazionali di tutto il mondo, noi di DORMA sosteniamo l'idea del World Green Building Council.

La Politica del Gruppo DORMA

Noi garantiamo conformità con i nostri valori, con la nostra mission, vision e strategia attraverso l’implementazione di relativi sistemi di gestione e processi associati. Tali sistemi di gestione contengono norme che disciplinano l’osservanza delle disposizioni di legge, delle norme stabilite, l’aderenza alle esigenze dei clienti ed alle nostre specifiche di qualità, ma che promuovono anche la cura e la conservazione dell'ambiente, l’utilizzo efficiente delle risorse e un approccio proattivo per la salute e la sicurezza sul lavoro.Con i nostri prodotti di alta qualità ed un servizio di consulenza e supporto completo, diamo il nostro contributo ai concetti di edilizia sostenibile in termini di efficienza energetica e riduzione dei costi.Soddisfiamo le esigenze ed i requisiti dei client attraverso:

• Lavoro di sviluppo di prodotti e processi che siano allineati alle soluzioni, per applicazioni specifiche ed efficienti dal punto di vista delle risorse

• Coinvolgimento nella stesura di norme e regolamentazioni tecniche

• Processi produttivi affidabili ottenuti attraverso l’uso di sistemi avanzati di manifattura

• Operazioni di fornitura sulla base dei più recenti concetti logistici

Insieme, questi aspetti, attività e caratteristiche producono soluzioni ecologicamente ed economicamente valide, caratterizzate dalla loro eccellenza qualitativa. Nuovi processi e prodotti sono introdotti sulla base di criteri rigorosi in materia di qualità, accettabilità ambientale, efficienza energetica e sicurezza e salute sul lavoro.Perseguiamo la comunicazione delle parti interessate.Esaminiamo e valutiamo le nostre attività ed i nostri prodotti rispetto al rapporto costo-efficacia, la qualità, il consumo delle risorse naturali, la compatibilità ambientale ed il potenziale inquinamento, l'efficienza e il consumo energetico, la salute e la sicurezza sul lavoro e la protezione ambientale, con lo scopo di conseguire un miglioramento continuo.E ci assicuriamo che i nostri partner commerciali siano coinvolti in tutte le attività connesse.

Dichiarazioni ambientali di Prodotto

Le Dichiarazioni Ambientali di Prodotto (DAP) sono etichettature ecologiche universalmente accettate e sono basate  su una valutazione del ciclo di vita olistica secondo la norma ISO 14040/14044. Essi sono utilizzati per il calcolo della sostenibilità degli edifici. Anche alcuni prodotti DORMA sono dotati di DAP che potete scaricare qui di seguito.


Scarica il certificato DAP dei prodotti DORMA

DORMA TS 93 (inglese)
DORMA BTS 75 V/ RTS 87 (inglese)
DORMA BTS 80/ BTS 80 EMB/ RTS 80 (inglese)
DORMA RTS 85/ RTS 88/ BTS 84 (inglese)
DORMA ITS 96/ TS 97 (inglese)

DORMA ED 100/250 (inglese)
DORMA ES 200 (inglese)
DORMA ST FLEX (inglese)
DORMA ST FLEX Green (inglese)
DORMA FFT FLEX Green (inglese)

DORMA Maniglie per porta serie OGRO (inglese)
DORMA Maniglie per porta serie Plus (inglese)
DORMA Maniglie per finestra serie OGRO (inglese)

DORMA MOVEO (inglese)
DORMA Variflex (inglese)
DORMA Varitrans (inglese)


Scarica il certificato DAP delle famiglie prodotto

Chiudiporta (inglese)

Cilindri di Chiusura (inglese)

Serrature (inglese)


Scarica il certificato di iscrizione a "Institut für Bauen und Umwelt (IBU)"

Certificato di Iscrizione (inglese)

Certificati del Gruppo DORMA

L’importanza della sostenibilità è indicata anche dalla misura in cui le organizzazioni di tutto il mondo – come il World Green Building Council – favoriscono la costruzione di edifici “verdi”.

Come membro di varie organizzazioni e partner attiva in progetti di ricerca già in esecuzione – per esempio il Fraunhofer-Institut (FutureLab) e l’università di Lucerna (iHomeLab) - DORMA è coinvolta nel lavoro di sviluppo costruttivo nei settori commerciale e residenziale.

Sistemi di certificazione internazionali come il LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) ed il BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method) rendono misurabile e trasparente la sostenibilità degli edifici. Essi aiutano i clienti a valutare le caratteristiche ecologiche ed economiche della loro costruzione.

 Alcune delle più importanti certificazioni di costruzione disponibili a livello mondiale. La lista non ha pretesa di completezza.

BREEAM, Regno Unito, dal 1990

CASBEE, Giappone, dal 2001

DGNB, Germania, dal 2008

Green Star, Australia, dal 2003

HQE, Francia, dal 2004

LEED, USA, dal 2000


Scarica il certificato di iscrizione al "Deutsche Gesellschaft für Nachhaltiges Bauen (DGNB)"


Certificato di iscrizione (inglese)
 DGNB Logo

REACH

REACH è l’acronimo inglese per Registrazione, Valutazione e Autorizzazione delle Sostanze Chimiche. Il REACH (CE No. 1907/2006) è un regolamento europeo che disciplina la produzione, il posizionamento sul mercato, la gestione e la manipolazione di prodotti chimici industriali. Temi centrali della regolamentazione sono l’obbligo di registrare tutte le sostanze prodotte o importate in EU presso l’Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche (ECHA), l’obbligo che queste sostanze debbano essere valutate da parte degli Stati Membri dell’Unione Europea, e la garanzia di un più ampio controllo su alcune sostanze pericolose. Le sostanze classificate come pericolose sono limitate a determinate applicazioni o sottoposte a un nuovo processo di autorizzazione europea.

RoHS

RoHS è l’acronimo inglese per Restrizione di determinate Sostanze Pericolose. La direttiva RoHS (No. 2011/65/EU) limita l’uso di alcune sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche messe sul mercato in EU. Data l’enorme proliferazione di “spazzatura elettronica” il suo scopo è quello di vietare l’uso di materiali problematici in queste tipologie di prodotti. Le seguenti sostanze sono soggette a limitazioni in base alle concentrazioni massime ammissibili, in percentuale sul peso, in materiali omogenei. 

•    Piombo (0.1 %)

•    Mercurio (0.1 %)

•    Cadmio (0.01 %)

•    Cromo Esavalente (0.1%)

•    Bifenili Polibromurati (PBB) (0.1%)

•    Difenili Polibromurati (PBDE) (0.1 %)

“Conflict Minerals” – Minerali “insanguinati”

Dal 2010 le società quotate in USA hanno il dovere di rispettare la legge Dodd-Frank (Wall Street Reform e Consumer Protection Act). Questo impone obblighi di informazione e di comunicazione su tali società nel caso in cui si utilizzino alcuni prodotti conosciuti come “conflict minerals” che vengono estratti, lavorati o prodotti nella Repubblica Democratica del Congo o in stati confinanti. Questo può essere indirettamente motivo di preoccupazione per le imprese europee che operano come fornitori di aziende USA. Ogni anno le società quotate in USA devono pubblicare, sulla base di una relazione di denuncia, se i “conflict minerals” degli stati sopra indicati sono necessari per la fabbricazione o l’integrità funzionale dei propri prodotti. I “conflict minerals” che rientrano in questa categoria sono: •    Tantalio

•    Latta

•    Oro

•    Tungsteno

Tuttavia, tali prodotti sono considerati come “conflict minerals” solo se la loro produzione e vendita aiuta a fornire finanziamenti o altri mezzi di supporto a gruppi armati in Congo o negli stati confinanti. Se i “conflict minerals” sono necessari per la fabbricazione o l’integrità funzionale dei prodotti, più ampi obblighi di notifica si applicano alle società quotate in USA (ad es. relative alle misure attuate per rispettare il loro dovere all’interno della catena di approvvigionamento). Ciò non significa che l’impiego di “conflict minerals” sia proibito. Lo scopo della legge è quello di impedire il finanziamento di gruppi armati. L’uso di materie prime potenzialmente “insanguinate” dovrebbe essere evitato sin dall’inizio, ove possibile. I conflitti all’interno della popolazione interessata potranno diminuire e la situazione umanitaria migliorare di conseguenza.

Non esitate a contattarci in caso di ulteriori chiarimenti. Si prega di inviare la vostra richiesta a:

materialcompliance@dorma.com